Di estate e pigrizia

L’ozio è il padre dei vizi, eppure dall’ozio, inteso come momento di contatto con sé stessi, nascono le idee per fare. Se non ci fosse la domenica non esisterebbe il lunedì. L’estate con il suo calore e i cieli tersi d’azzurro e sole, invita a camminare con abiti leggeri, a sciogliere le vesti pesanti di cui ci copriamo, spesso per difenderci, a toccare i suoni che escono dalle finestre aperte, ad odorare carezze e sorrisi…nella stagione dell’abbondanza possiamo lasciare correre il bambino che dimora dentro di noi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...