Quando il male fa progredire il bene

Mi sono spesso interrogato sulle tragedie grandi e piccole che costellano la nostra vita individuale e collettiva, dalle grandi guerre ai piccoli sopprusi, dalle ingiustizie sociali ai comportamenti ritenuti scorretti di cui sono vittima e anche carnefice. Per anni ho ritenuto che il mondo fosse un luogo ingiusto e non capivo il senso di tutto questo. Da un po’ di tempo invece ho la convinzione, forse un po’ folle, che il male non viene per nuocere e per citare Il Maestro e Margherita di Bulgakov che a suo volta si rifà al Faust di Goethe esiste come una forza che vuole il Male ma che finisce per operare a favore del Bene. Allora, le guerre, l’inquinamento, la corruzione politica, le crisi economiche diventano degli strumenti per farci dire: “No, questo non lo voglio!” e cercare qualcosa di meglio, per costruire alternative e quindi sfozandoci a migliorare, ad evolvere.

Ringrazio Claudio Tomaello, cantastorie e ricercatore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...